A Caramanico Terme la tappa dell’11 ottobre del Giro d’Italia

Caramanico Terme si prepara ad accogliere il Giro d’Italia. Domenica 11 ottobre, la carovana in rosa attraverserà il territorio comunale.
La 9° tappa “San Salvo-Roccaraso”, in provincia di Pescara,  attraverserà infatti San Valentino, Caramanico Terme e Sant’Eufemia a Majella, per poi salire a Passo San Leonardo e arrivare a Roccaraso.
Con una nota l’amministrazione comunale di Caramanico Terme comunica le modifiche alla circolazione stradale:

  • Dalle ore 08:00 sarà VIETATA LA SOSTA DI QUALSIASI TIPO DI VEICOLO, fino a cessate esigenze, lungo le seguenti strade: SS.487, Viale Della Libertà, Via Torre Alta, Piazza G. Marconi, Viale Roma, Via Cappuccini, Via XXV Aprile.
  • Dalle ore 10:00 sarà VIETATO IL TRANSITO DI QUALSIASI TIPO DI VEICOLO, fino a cessate esigenze, lungo le seguenti strade: Viale Della Libertà (a partire dall’incrocio con Via Martiri Caramanichesi), Via Torre Alta, Piazza G. Marconi, Viale Roma, Via Cappuccini, Via XXV Aprile, SS.487 (rotatoria – galleria tratto Caramanico/Sant’Eufemia).
  • Dalle ore 12:00 sarà VIETATO IL TRANSITO DI QUALSIASI TIPO DI VEICOLO, fino a cessate esigenze, lungo tutto il percorso della competizione: Loc. Scagnano, Loc. San Tommaso, SS.487, Viale Della Libertà, Via Torre Alta, Piazza G. Marconi, Viale Roma, Via Cappuccini, Via XXV Aprile, SS.487 (rotatorie – gallerie).
Sarà collocata apposita segnaletica e ai trasgressori saranno applicate le sanzioni previste dal Codice della Strada.

E’ in corso una manutenzione straordinaria delle strade dei comuni della provincia di Pescara i cui territori saranno interessati dai lavori di manutenzione straordinaria delle strade sono, oltre Caramanico Terme, anche  Spoltore, Cappelle sul Tavo e Montesilvano.

 

“Caramanico, Spoltore, Cappelle sul Tavo e Montesilvano: sono questi i quattro comuni interessati dai lavori straordinari di rifacimento del manto stradale e di messa in sicurezza in vista del Giro d’Italia che l’11 e il 13 ottobre prossimi toccherà anche la provincia di Pescara con due tappe distinte”. Lo afferma il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Zaffiri.
“L’amministrazione provinciale, grazie al contributo straordinario messo a disposizione dalla Regione Abruzzo, è scesa in campo con una vera task force operativa, con uomini, mezzi e imprese al fine di chiudere gli interventi prima del previsto e, ovviamente, rendere omaggio a una classica del ciclismo italiano, un evento che rappresenta anche una vetrina formidabile di promozione del nostro territorio sotto il profilo turistico ed economico.
L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha imposto uno slittamento di tutte le competizioni sportive nazionali e internazionali, incluso il tradizionale Giro d’Italia, un evento dedicato al ciclismo e che ogni anno attraversa tutto lo stivale, offrendo scorci indimenticabili delle nostre terre. Sotto il profilo del marketing territoriale è infatti indiscutibile la rilevanza delle cartoline offerte nel pre-gara che raccontano la storia, le tradizioni e le caratteristiche dei piccoli borghi toccati da ogni tappa, immagini che, considerando l’entità del pubblico, valgono più di mille spot e altri investimenti. Questo spiega le ragioni della nostra mobilitazione istituzionale non appena abbiamo saputo che il Giro d’Italia sarebbe stato recuperato in autunno e che avrebbe toccato anche le nostre aree interne con ben due tappe. Ovviamente abbiamo subito riunito il nostro ufficio tecnico per valutare le condizioni in cui versavano gli assi stradali che avrebbero ospitato il Giro, individuare le eventuali criticità e programmare con la massima urgenza gli interventi di ripristino e di messa in sicurezza soprattutto per garantire la massima sicurezza degli atleti che saranno impegnati nella corsa a bordo di due ruote e dunque vanno protetti, permettendo loro di concentrarsi sulla gara e non certo sulla presenza o meno di una buca o un dislivello. I cantieri sono già partiti, con una tempistica eccezionale, e stanno interessando il territorio di Caramanico, Spoltore, nella frazione di Santa Teresa, Cappelle sul Tavo e la via Vestina-chilometro lanciato a Montesilvano. In tutti e quattro i territori stiamo provvedendo alla scarificazione del tappetino d’asfalto e al rifacimento del manto, per consentire ai campioni del ciclismo di percorrere strade in perfette condizioni, oltre che della segnaletica orizzontale, intervento finanziato con i 3milioni di euro fondi straordinari stanziati dalla Regione Abruzzo per tutto il territorio regionale, e per tale disponibilità ringraziamo il Governatore Marco Marsilio, il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e tutta la giunta regionale. Pare di tutta evidenza, in più, che tale intervento non sarà funzionale esclusivamente al passaggio del Giro d’Italia, ma piuttosto di tutta la mobilità interprovinciale parlando di assi viari a grande volume di traffico. La provincia di Pescara sarà dunque assolutamente pronta ad accogliere e salutare i nostri atleti, dando, ancora una volta, prova di velocità di programmazione e rapidità d’intervento”.

(di g.p.)

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, allestite due isole ecologiche in centro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *