A Spoltore il minuto di silenzio per le vittime del covid

Oggi, Giornata Nazionale in memoria delle vittime del Covid, il Comune di Spoltore ha partecipato al minuto di silenzio in loro onore e diffuso un resoconto sull’impatto della pandemia sulla cittadinanza. “Questo è il secondo anno che viviamo un minuto di silenzio per loro” ricorda il sindaco Luciano Di Lorito “e da allora il numero delle vittime è aumentato in modo enorme. Adesso siamo qui a rappresentare tutte le persone che sono in campo in questa emergenza da ormai oltre un anno. Ho chiesto poi di partecipare al consigliere Giordano Fedele, la cui famiglia è stata colpita dal Covid. Ieri purtroppo ha perso il suo papà Ettore. Alle famiglie spoltoresi di chi non ce l’ha fatta rinnovo la vicinanza mia personale e di tutta la città”.

E’ il 27 esimo decesso tra i cittadini di Spoltore dall’inizio della pandemia. Un anno fa, in questi giorni di marzo, con la prima positività al Covid di un cittadino di Caprara veniva aperto il Centro Operativo Comunale. Iniziava così la gestione di quest’emergenza che attualmente rappresenta il primo impegno quotidiano per l’amministrazione comunale e per gran parte dei suoi dipendenti. “Una pandemia inaspettata e imprevedibile che ci ha cambiato la vita, e costringe a tanti sacrifici i cittadini di tutto il mondo” aggiunge il primo cittadino. Sacrifici in ogni caso più che giustificati: a Spoltore i contagiati totali ad oggi dall’inizio della pandemia sono 1.015, dei quali 513 sono maschi e 502 donne. Dall’inizio della pandemia i guariti sono 889, pari all’87,1%. Dal punto di vista dei contagi, tutte le fasce d’età sono colpite in maniera abbastanza uniforme: 101 persone tra 0 e 15 anni, 159 di età tra 16 e 30 anni, 303 tra 31 e 50 anni, 183 tra 51 e 60 anni, 170 tra 61 e 75 anni, 99 tra 76 e 105 anni. Analizzando i casi ospedalizzati, anche se restano a forte rischio le persone anziane, l’età media si sta abbassando con episodi gravi anche sui 40 anni. Suddividendo i numeri per le frazioni che compongono Spoltore, la più colpita è Santa Teresa con 364 casi: seguono Spoltore Capoluogo (283), Villa Raspa (270) Caprara (49) e Villa Santa Maria (47). Sono 91 i casi attualmente attivi di Covid-19 tra i cittadini di Spoltore: una situazione preoccupante ma in netto miglioramento se si considera che un mese fa si sono toccate punte di quasi 220 positivi, segno che le restrizioni messe in campo stanno producendo gli effetti sperati. Nel giro di un mese, il numero dei positivi è sceso di circa il 60%, sperando che questi della imminente Pasqua siano gli ultimi sacrifici prima di un lento ritorno alla normalità.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Campitelli: sara’ piu’ facile trasportare energia elettrica da fonti rinnovabili

“Presto in Abruzzo sara’ piu’ facile trasportare energia elettrica da fonti rinnovabili attraverso un adeguamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *