Francavilla al Mare, Santoferrara (Cambiamo): cosa aspetta sindaco a chiudere le scuole?


“Le scuole di Francavilla al Mare non temono il Covid. O forse è l’amministrazione cittadina che rischia di apparire superficiale e disattenta nei confronti del virus che, ormai da giorni, ha generato classi in quarantena praticamente in tutti gli istituti scolastici! Eppure nessuno si è posto il problema o ha valutato l’opportunità di chiuderle, mentre un’ordinanza del Governatore Marsilio ha attribuito la zona rossa alle intere province di Pescara e Chieti”. Lo dichiara Cinzia Santoferrara, coordinatore di “Cambiamo” per la provincia di Chieti.
“Non solo: nella città di Francavilla, insieme ad altre – prosegue Santoferrara -, vige già il divieto di spostamento in entrata e uscita proprio per via dei numerosi contagi riscontrati e, come se non bastasse, ormai tutte le principali città delle province costiere, non ultimo il capoluogo Chieti, hanno chiuso diversi istituti scolastici di vario ordine e grado, infanzia e primaria incluse. La domanda che poniamo al Sindaco di Francavilla ‘pro tempore’ è se intende continuare a lasciare così elevato il rischio di contagio negli ambienti scolastici o se, con la giusta premura e la necessaria immediatezza richieste, procedere con la chiusura temporanea delle scuole cittadine. L’immobilismo operativo – conclude – può essere criticato e a malumore tollerato in tanti ambiti, ma di certo non può essere accettato quando si tratta di salvaguardare la salute dei nostri figli, dei loro nonni e della cittadinanza in generale”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rai. Saccone (Udc): inaccettabile chiusura Tgr notte, condivido posizione Di Giuseppantonio

“La chiusura dei TGR notte di RaiTre è inaccettabile. L’edizione notturna è un appuntamento che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *