Multati per lo sconfinamento tra Marche e Abruzzo

 La Polizia di Stato ha sanzionato tre persone che avevano varcato il confine tra Marche e Abruzzo. Un 37enne, residente a San Benedetto del Tronto, e’ stato fermato alla guida della sua auto all’altezza del Ponte Tronto: nervoso e tremante, ha tirato fuori una siringa che aveva nascosto sotto il tappetino, confessando di essere tossicodipendente e che si stava spostando da una regione all’altra per andare a comprare la droga. Nell’auto trovato anche un coltello di 20 centimetri che e’ stato sequestrato. Per l’uomo e’ scattata una denuncia per porto ingiustificato di armi e una multa da 400 euro per la violazione delle misure anti-virus. Stessa sanzione per un 49enne albanese, fermato sempre sul Ponte Tronto dai poliziotti di San Benedetto mentre stava entrando nelle Marche: appena i poliziotti gli hanno notificato il verbale, ha avuto uno scatto d’ira appollottolando la multa e scagliandola a terra. Dovra’ pagare pure una sanzione di circa 50 euro per avere insudiciato la strada. Infine un 32enne, residente in provincia di Teramo, e’ stato fermato a Porto D’Ascoli al volante della sua Mercedes. La Polstrada, oltre a sanzionarlo per quel viaggio, lo ha denunciato per violazione del foglio di via obbligatorio.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

La Connetti.it Pallavolo Teatina annuncia la permanenza in neroverde di Fabrizio Schiazza

Dopo la conferma di Giorgio Nibbio e la presentazione di Simone Gualtieri, la Connetti.it Pallavolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *