Pescara, Acerbo (Rif. Comunista): taglio pini in via Pepe davvero indispensabile?

“Da cittadino di Pescara esprimo sconcerto per la notizia del taglio dei pini di Via Pepe. Stamattina ho invitato il sindaco Carlo Masci ad approfondire la questione. Se il rifacimento dei marciapiedi implica il taglio dei pini c’è qualcosa che non va nel progetto che andrebbe fatto a partire dalla salvaguardia degli alberi che non si sostituiscono facilmente. Ovviamente se vi sono situazioni di pericolo il discorso è diverso. Ma prima va verificato se effettivamente non vi siano alternative”. Lo afferma Maurizio Acerbo, Rifondazione Comunista, ex consigliere comunale a Pescara.

“Sostituire gli alti pini di via Pepe con alberelli non è decisione da assumersi a cuor leggero. Purtroppo al Comune di Pescara continua a non esserci un’applicazione dell’agenda 21 e una consulta permanente delle associazioni ambientaliste e degli esperti che andrebbero consultati prima di assumere queste decisioni.  Auspico una sospensione dei tagli e un indispensabile verifica. Tutelare il patrimonio arboreo di una città deve essere una priorità.  Come sa il sindaco, il sottoscritto su questi temi promosse il comitato Salviamo gli alberi contrastando la precedente amministrazione. Quindi non vi è nulla di strumentale e fazioso nella mia segnalazione ma solo la preoccupazione per la tutela degli alberi. Prima di tagliare un albero rifletteteci bene”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Avezzano, misura cautelare per una coppia che vessava un’anziana

Nuova misura cautelare a carico di una coppia marsicana con l’obbligo di dimora ad Avezzano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.