Rosso Castellano. Omaggio a Gesualdo Fuina nel bicentenario della morte 1822-2022. A Pianella la mostra fino al 30 agosto

Sabato 6 agosto alle ore 18, a distanza di una settimana dall’inaugurazione della mostra sulla ceramica Polci di Pescara a cura da Alessandro Morelli, il Museo dell’Artigianato Ceramico Abruzzese di Pianella presenta una nuova esposizione di maioliche, per ricordare nel bicentenario della morte Gesualdo Fuina, il pittore di Castelli noto per aver ampliato col colore rosso la tavolozza cromatica in uso nelle botteghe locali (da qui il titolo “Rosso Castellano. Omaggio a Gesualdo Fuina nel bicentenario della morte 1822-2022”).

Attraverso un piccolo nucleo di maioliche è ripercorsa in sintesi la parabola artistica di questo maestro, che muovendo per quella via intrapresa da oltre un decennio da Silvio De Martinis con l’intento di rinnovare facendola tornare ai successi di un tempo la maiolica “artistica” di questo centro ceramico, porterà a Castelli, a metà degli anni ottanta del Settecento, il rosso a terzo fuoco, colore poi entrato agli inizi del nuovo secolo nella bottega di Michele de Dominicis e più avanti nell’altra di Angelo Maria Celli.

La mostra, curata da Franco G. Maria Battistella, resterà aperta fino al 30 agosto e potrà essere visitata ogni sabato, dalle 17 alle 19, e ogni martedì dalle 15 alle 18.

I testi sono di F. G. M. Battistella, l’allestimento, di F. G. M. Battistella e D. Troiano, le foto e l’organizzazione generale, del direttore del Museo, mentre gli elaborati grafici, di Antonio Antinucci.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Douglas Dare in concerto a Tornimparte con Paesaggi Sonori

Sabato 6 Agosto Paesaggi Sonori, il festival di musica e paesaggio che trova la sua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.