Teatro Romano di Teramo, altro passo in avanti per il rafforzamento del percorso procedurale

Con una nota pervenuta nella serata di ieri in Comune a Teramo, la Regione Abruzzo ha autorizzato l’abbattimento della particella di propria pertinenza del palazzo Adamoli. Così, anche in virtù della forte sollecitazione esercitata nei mesi passati dall’amministrazione comunale, viene rimosso l’ultimo freno che rallentava le procedure tecnico-burocratiche inerenti le attività propedeutiche alla realizzazione del progetto di riqualificazione funzionale del Teatro Romano.

Si tratta in sostanza del passaggio procedurale che consente il rafforzamento del percorso per entrare nella fase conclusiva della validazione del progetto definitivo e quindi procedere alla indizione della gara del primo stralcio dei lavori.

Il progettista Bellomo ora completerà tutte le fasi, per declinare l’intero programma anche in relazione ai tempi e alle modalità esecutive.

Ancora una volta, la sinergia tra istituzioni, conferma la ritrovata capacità e autorevolezza del Comune di Teramo, e il Sindaco ringrazia la Sovrintendenza per la disponibilità manifestata. I referenti istituzionali e gli enti finanziatori, hanno manifestato di condividere l’idea e la visione di prospettiva che anima l’amministrazione comunale. Per questa ragione l’amministrazione sarà riferimento e pungolo per tutti i protagonisti del percorso, per continuare a sostenerlo e a contribuire con un entusiasmo alla realizzazione di una prospettiva così decisiva per Teramo e il territorio intero; per la completa realizzazione del progetto l’amministrazione comunale chiederà il suo inserimento all’interno del Recovery Fund.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Turismo, comune di Fossacesia al lavoro per la stagione estiva 2021

“Sostenere la ripartenza di un settore come il turismo che ha sofferto in modo particolarmente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *