Una nuova illuminazione per Spoltore attraverso il Consip

Una nuova illuminazione per Spoltore: l’ultima seduta dell’attuale consiglio comunale, prima della prossima tornata elettorale, ha votato una direttiva per esternalizzare la gestione e il potenziamento dei 2619 punti luce sul territorio comunale. Il tutto mantenendo invariata la bolletta energetica comunale.

A partire da febbraio 2018 Spoltore aderirà dunque alla convenzione Consip luce 3 lotto 5 per la gestione integrata dell’Impianto di Pubblica Illuminazione, con la fornitura di energia elettrica ed interventi di efficientamento per la durata di 9 anni. Considerando l’estensione della rete e la presenza di tratti che risalgono agli anni ’50, il Comune intende con l’esternalizzazione rivoluzionare la qualità del servizio.

Assumendo, ad esempio, un periodo di accensione medio dei lampioni di 12 ore al giorno, l’energia consumata in un anno risulta di 1.477.207,56 KWh e produce 782,92 tonnellate di CO2: attraverso la razionalizzazione degli impianti, che in alcuni casi non sono neppure tra loro sincronizzati, è possibile abbattere la quantità delle emissioni di oltre il 70%.

L’assessore Carlo Cacciatore illustra l’obiettivo dell’operazione: “vogliamo ottenere, con la stessa spesa odierna, gli interventi di reingegnerizzazione delle linee e puntare all’efficienza energetica, con sistemi di illuminazione intelligente in grado di limitare le spese, i consumi e l’inquinamento luminoso”. Il 10% del canone versato dall’ente, infatti, sarà necessariamente destinato agli investimenti: è nell’interesse stesso della società che gestirà gli impianti, dato che la remunerazione sarà garantita anche attraverso il risparmio energetico ottenibile con l’adeguamento tecnologico degli impianti.

“Affidarci alla gara effettuata dalla centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana” ricorda il sindaco Luciano Di Lorito “garantisce tempi e risultati certi, oltre ad eliminare ogni rischio di contenziosi”.

La spesa complessiva per il servizio di pubblica illuminazione a Spoltore sarà indicata al momento della redazione del piano dettagliato degli interventi e del cronoprogramma, ma è stimata attualmente in circa 490.000 € all’anno. “Le possibilità sono molte” aggiunge il sindaco Di Lorito “possiamo prevedere l’utilizzo di lampade di ultima generazione, sistemi per la regolazione del flusso luminoso, e di rendere automatica attraverso l’ informatizzazione la segnalazione di guasti e malfunzionamenti”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Spoltore, pubblicato l’avviso per gli interventi: Vita Indipendente 2022.

Il Comune di Spoltore ha pubblicato l’avviso sugli interventi regionali per la vita indipendente: gli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *