Abruzzo, a Sgarbi e Ainis il premio Benedetto Croce 

Vittorio Sgarbi e Michele Ainis con il volume “La Costituzione e la bellezza” (edizione La Nave di Teseo) per la saggistica; Roberto Alajmo con il romanzo “Carne mia” (Sellerio) per la narrativa; Paolo De Bernardis con “Solo un miliardo di anni: viaggio al termine dell’Universo” (Il Mulino) per la letteratura giornalistica.

Sono i vincitori della 12esima edizione del Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce”, annunciati questa mattina a Pescara in conferenza stampa alla presenza di Attilio Pistilli, assessore alla cultura di Pescasseroli, in rapresentanza dell’amministrazione comunale. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti, affidata alla scrittrice Daria Maraini, è in programma il 4 e il 5 agosto prossimi a Pescasseroli (L’Aquila). Per l’edizione 2017, il premio alla memoria è stato conferito a Marco Pannella. La giuria che ha scelto i vincitori era presieduta da Natalino Irti e composta da Costantino Felice, Dacia Maraini, Nicola Mattoscio, Gianluigi Simonetti, Alessandra Tarquini e Luca Serianni.
Il loro lavoro è stato affiancato da quello di 18 giurie popolari, di cui hanno fatto parte 750 studenti delle scuole superiori abruzzesi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Inchiesta Asl Pescara, il DG precisa sul contratto firmato dalla Coop

Il direttore generale della Asl Vincenzo Ciamponi in una nota ha voluto sottolineare che in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *