Chieti, proteste per la chiusura del centro vaccinale

Proteste e momenti di tensione oggi pomeriggio dinanzi al PalaUda di Chieti, l’impianto sportivo messo a disposizione dall’universita’ “d’Annunzio” per la somministrazione dei vaccini anti Covid. Le proteste sono scoppiate nel momento i cui gli utenti, una cinquantina, si sono presentati, muniti di regolare appuntamento per la vaccinazione, ed hanno trovato le porte della struttura chiuse e nessuna spiegazione per la mancata somministrazione dei vaccini. In seguito alla richiesta di intervento alle forze dell’ordine da parte di alcuni degli utenti in attesa, sul posto sono arrivati la Polizia Municipale, la Digos e i Carabinieri. Sulla vicenda verra’ inviata una segnalazione alla Procura della Repubblica di Chieti: l’ipotesi di reato al momento e’ interruzione di pubblico servizio. Sempre al PalaUda si erano verificate proteste per via delle lunghe code che, in alcuni giorni, si erano formate all’ingresso

Le verifiche eseguite sul posto dalla Polizia Municipale su alcune delle persone in attesa, delle quali sono state raccolte la testimonianze, hanno confermato la data dell’appuntamento per questo pomeriggio e che nessuna disdetta era stata inviata ai vaccinandi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Contro il Green pass manifestazioni all’Aquila e a Pescara

Contro il Green pass e l’obbligo vaccinale covid-19 sui minori si sono svolte manifestazioni all’Aquila …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *