Chieti, pubblicato l’avviso del Comune per la convenzione con Caf e Patronati

Convenzione con Caf e Patronati per la presentazione di domande e istanze,
pubblicato l’avviso. Sindaco e assessore Raimondi: “Un passo verso la
semplificazione amministrativa, condiviso con le parti sociali presenti in
città”*

Chieti, 4 dicembre 2020 – Dopo l’approvazione della Giunta, è stato
pubblicato l’avviso rivolto agli istituti di patronato e ai Caf del
territorio comunale, per manifestare interesse alla sottoscrizione di una
convenzione con il Comune volta alla fornitura alla cittadinanza di diversi
servizi. Grazie a tale sinergia sarà possibile svolgere direttamente negli
uffici presenti sul territorio cittadino, le pratiche relative a
prestazioni sociali, all’ottenimento di tariffe agevolate per alcuni
servizi, nonché avere supporto per l’assistenza fiscale e  prestazioni
regolamentate dall’applicazione dell’ISEE (domande per il settore politiche
della casa, istanze varie). Una novità presentata in conferenza stampa dal
sindaco Diego Ferrara e dall’assessore ai rapporti con le Organizzazioni
sindacali, Enrico Raimondi.

L’avviso nel link:
http://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/opencms/_gazzetta_amministrativa/albo_pretorio/_abruzzo/_comuni/_chieti/determinazioni/2020/Pratica_1606837682911/doc20_01261.pdf

“Si tratta di servizi che fanno fare al Comune passi avanti verso la
semplificazione amministrativa – dice il sindaco Diego Ferrara – e che
consentono di attivare sinergie con enti che hanno rapporti quotidiani e
capillari con la cittadinanza e la comunità tutta, quali sono i patronati e
i Caf. Invitiamo questi soggetti ad aderire all’avviso pubblico numerosi,
perché non solo si stabilisce un legame che vogliamo coltivare a vantaggio
della cittadinanza, ma anche per continuare a dare servizi in sicurezza in
questo periodo di pandemia. Faremo altri passi per accorciare le distanze
fra la pubblica amministrazione e gli amministrati, perché vogliamo che il
Comune di Chieti abbia servizi che non solo rispecchino i tempi, ma siano
utili per la città”.

“Attraverso la convenzione, in breve tempo ci sarà possibile avviare un
servizio nuovo e presente sulla città, condividendo l’azione amministrativa
con una parte importante del terzo settore, rappresentata da patronati e
Caf – illustra l’assessore *Enrico Raimondi* –  Questo contatto, ci aiuterà
a capire meglio quali sono le esigenze dei cittadini di Chieti, assicurando
una presenza che consentirà loro di poter fare domande, presentare istanze
attraverso uffici che hanno vicino casa ed eviterà attese e necessità di
dover venire per forza in Comune, rispondendo, così, anche a un’esigenza di
sicurezza dettata dal periodo che stiamo vivendo. Riteniamo che Caf e
patronati potranno assolvere in maniera egregia a questo compito, perché
sono gli enti più vicini ai cittadini in questo momento, per via anche di
tutte le funzioni che stanno assolvendo per i provvedimenti legati
all’emergenza covid e alle poste economiche in arrivo dal governo.

La convenzione è a titolo gratuito, come lo sono i servizi prestati, salvo
particolari pratiche che necessariamente dovessero richiedere costi.
Raccolte le manifestazioni di interesse da parte dei Caf e patronati,
saremo in grado di partire già da gennaio ed essere operativi con tutte le
sigle che aderiranno. È il primo passo di una serie di scelte che mirano a
semplificare il rapporto Comune-cittadinanza, accorciando tempi e
semplificando i procedimenti, perché siamo convinti che un’amministrazione
trasparente non è solo quella che pubblica le delibere sul sito, ma anche
quella che condivide con soggetti terzi le scelte, per rispondere ai
bisogni concreti dei cittadini”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Bussi, Forum H2o: inquinamento continua a diffondersi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *