Chiuso dal Nas un ristorante del Teramano

Chiuso, dopo un controllo dei Carabinieri del Nas di Pescara, un ristorante brasserie della Val Vibrata, nel Teramano, che si preparava ad ospitare i clienti per il cenone di Capodanno: all’interno dell’attivita’, che proponeva menu’ a basso costo, i militari hanno accertato la presenza di oltre 150 chili di alimenti, tra prodotti congelati a base di origine animale e vegetale, privi delle informazioni obbligatorie per la loro rintracciabilita’. Il cibo e’ stato sequestrato ed avviato alla distruzione. Per l’attivita’ e’ scattato l’immediato provvedimento sospensivo, assunto dal Dipartimento di Prevenzione della Asl, per le gravi carenze igienico sanitarie e gestionali, in tema di autocontrollo aziendale, riscontrate dai Carabinieri del Nas. L’attivita’ potra’ riaprire solo dopo che l’autorita’ competente avra’ positivamente verificato la soluzione delle carenze documentate nel corso dell’ispezione. Giovedi’ un altro ristoratore etnico della costa teramana, specializzato in kebab, era stato controllato dal Nas e sottoposto a provvedimento di sospensione immediata in quanto l’attivita’ era stata avviata senza autorizzazione ed era, tra l’altro, priva di registrazione sanitaria. All’esercente sono state contestate anche violazioni amministrative per inosservanza in tema di indicazioni obbligatorie di alimenti contenenti allergeni. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

 Cambio ai vertici del Wwf Italia, Ducato presidente e Luciano Di Tizio vice

 Cambio ai vertici del Wwf Italia. Daniela Ducato, imprenditrice nel settore dell’economia circolare, e’ la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.