Concessioni balneari, la Regione Abruzzo ricorre in Cassazione

“Qualche giorno fa la Regione Abruzzo, insieme a molte sigle di categoria, ha depositato in Cassazione un ricorso per ribaltare la sentenza del Consiglio di Stato sul delicato ed importante tema della proroga delle concessioni balneari”. Lo dice l’assessore regionale al Demanio marittimo, Nicola Campitelli, che prosegue: “La Regione Abruzzo è l’unica in Italia ad aver intrapreso questa strada per tutelare, con ogni strumento utile, i balneatori e le loro attività difendendo con forza la normativa nazionale sulla proroga al 2023 delle concessioni” e continua: “Secondo noi l’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha avuto una funzione diversa da quella meramente giurisdizionale spingendosi a quella legislativa, e di fatto ha introdotto un regime speciale per il settore”. Campitelli prosegue: “Questo ricorso è solo un primo passo, ma siamo sulla strada giusta per difendere le tante famiglie e il tessuto economico non solo regionale, ma nazionale”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Agricoltura a rischio. Allarme di Cia Chieti-Pescara

La siccità minaccia l’agricoltura e le soglie di allerta crescono. Le ondate di calore anomale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.