Consegnata la bandiera blu a 13 località abruzzesi, Pescara festeggia la sua prima volta

Grande festa a Pescara per la consegna ufficiale della Bandiera Blu 2021 da parte della Fee, rappresentata nell’area dello Stadio del Mare dal presidente, professor Claudio Mazza. Un’atmosfera carica di emozione perché la Bandiera Blu, la prima per la città di Pescara, assume nel 2021 un significato speciale, legato alla voglia di tornare alla normalità in una fase storica che porta le profonde ferite sociali ed economiche provocate dall’emergenza sanitaria.

< Io credo che chi conosce questa città, chi ama questa città, la Bandiera  Blu l’avesse già nel cuore. – ha detto il sindaco di Pescara Carlo Masci  dal palco dello Stadio del Mare – Oggi Pescara per la prima volta viene premiata con la Bandiera Blu ed è questo un obiettivo inimmaginabile solo fino a qualche anno fa, ma è un risultato, ci tengo a sottolinearlo, che non premia il Comune di Pescara, ma i cittadini di Pescara, l’organizzazione degli stabilimenti balneari, attesta che questa spiaggia meravigliosa di 10 chilometri è interamente balneabile e dove i turisti possono fare il bagno direttamente nel centro della città. A noi spettava solo dimostrare quanto valesse Pescara. Oggi premiamo però tante altre località abruzzesi dove i miei colleghi sindaci hanno fatto un percorso carico di impegno e di volontà di raggiungere un obiettivo. Tutti insieme realizziamo un altro passaggio che rappresenta però anche un’assunzione di responsabilità per il futuro, in nome della tutela ambientale e per attrarre sempre più i turisti presentandoci ogni volta meglio. E quest’anno le previsioni già ci dicono che i turisti supereranno i numeri del 2020 dove erano stati già numerosi».

Le Bandiere Blu d’Abruzzo consegnate allo Stadio del Mare di Pescara sono state in tutto 13::
– per la provincia di Chieti, Francavilla al mare, Fossacesia (Bandiera Blu ritirata dal sindaco Enrico Di Giuseppantonio), Vasto (presente il sindaco Francesco Menna) e San Salvo (Rappresentata questa mattina dagli assessori Tony Fagà e Tonino Marcello);
– per la provincia di Teramo, Pineto (presente il sindaco Robert Verrocchio), Roseto degli Abruzzi (vessillo ritirato dal sindaco Sabatino Di Girolamo), Silvi (amministrazione rappresentata questa mattina dal primo cittadino Andrea Scordella), Giulianova (rappresentata dal consigliere comunale Andrea Cicchiné), Tortoreto (è intervenuto l’assessore al Turismo Giorgio Ripani) e Martinsicuro (con il sindaco Massimo Vagnoni;
– per la provincia dell’Aquila, Scanno (ha ritirato la Bandiera Blu il sindaco Giovanni Mastrogiovanni) e Villalago;
– per la provincia di Pescara,  la città di Pescara  (col sindaco Carlo Masci).

In chiusura della cerimonia sono stati premiati i rappresentanti dei balneatori, presentati al pubblico dal presidente della Confcommercio Riccardo Padovano. Hanno presenziato il prefetto di Pescara, Giancarlo di Vincenzo, il presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, Gennaro Strever, e le autorità militari. L’evento ufficiale di consegna della Bandiera Blu è stata organizzatO dal Comune di Pescara e dalla Fee Italia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Writer italiani arrestati in India, a giudizio venerdì

I quattro italiani arrestati in India si trovano in custodia di polizia a Mumbai, nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.