Coronavirus, per la fondazione GIMBe scendono i nuovi casi

Secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE della settimana 20-26 gennaio 2023, rispetto alla precedente si assiste a una diminuzione dei nuovi casi (38.159 vs 51.888) e dei decessi (345 vs 495). In calo anche i casi attualmente positivi (251.970 vs 300.050), le persone in isolamento domiciliare (247.684 vs 294.820), i ricoveri con sintomi (4.081 vs 5.003) e le terapie intensive (205 vs 227). In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni: decessi: 345 (-30,3%), di cui 28 riferiti a periodi precedenti, con una media di 49 al giorno rispetto ai 71 della settimana precedente; terapia intensiva: -22 (-9,7%); ricoverati con sintomi: -922 (-18,4%); isolamento domiciliare: -47.136 (-16%); nuovi casi: 38.159 (-26,5%); casi attualmente positivi: -48.080 (-16%). “I nuovi casi settimanali – dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – si confermano in ulteriore calo (-26,5%): dai quasi 52 mila della settimana precedente scendono a quota 38 mila, con una media mobile a 7 giorni sopra i 5 mila casi al giorno”. I nuovi casi diminuiscono in tutte le Regioni ad eccezione dell’Abruzzo (+4,4%): dal -9,4% della Provincia Autonoma di Bolzano al -46,9% del Molise. In 7 Province si registra un aumento dei nuovi casi: dal +1,4% di Piacenza al +71,4% di Chieti, mentre nelle restanti 100 Province si rileva una diminuzione dei nuovi casi (dal -2,8% di Lodi al -63,6% di Campobasso). In nessuna Provincia l’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Viola il divieto di avvicinamento, arrestato nel Teramano

I carabinieri di Giulianova hanno posto agli arresti domiciliari un 39enne del posto su ordine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *