Coronavirus, allarme rientrato a Caramanico Terme

Allarme rientrato alle Terme di Caramanico dopo i controlli effettuati su 43 persone che non hanno portato alla scoperta di contagi. Tutti gli ambienti sono stati sanificati. Franco Masci, amministratore delegato dello stabilimento di via Torre Alta in una intervista pubblicata sul quotidiano Il Centro ha rassicurato tutti e confermato che si ripartirà con l’attività normale.

Tracce di coronavirus su due superfici all’interno di un hotel dello stabilimento termale di Caramanico Terme. E’ quanto sarebbe emerso dai tamponi ambientali svolti in autocontrollo nelle terme e nei locali dell’albergo. La Societa’ delle Terme Srl, al fine di “prevenire e limitare la diffusione del coronavirus”, rende noto che, “sospende ogni tipo di attivita’ per un tempo che al momento non e’ possibile definire”. Auspicando che si possa trattare di pochi giorni – la struttura ha riaperto poco tempo fa- la societa’ comunica che sono in corso i test diagnostici su tutti i dipendenti ed esorta il personale a non presentarsi a lavoro fino a nuova disposizione

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pronto soccorso a Pescara, l’appello di Albani: non andare per tamponi o patologie banali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *