Ex patron del Gruppo Metec assolto dalle accuse di frode fiscale

Si è concluso con un’assoluzione il processo davanti al Tribunale di Pescara per frode fiscale a carico di Roberto Ginatta, ex patron del Gruppo Metec. Il giudice Francesco Marino ha assolto l’imprenditore torinese dall’accusa di avere sottratto al fisco 7 milioni di euro derivanti da un’operazione infragruppo tra la Metec e la Blutec, quest’ultima nota per le vicende giudiziarie connesse al progetto di riqualificazione del sito ex Fiat di Termini Imerese. Ginatta era assistito dall’avvocato Nicola Menardo dello Studio Grande Stevens, con le colleghe Stefania Nubile, Valentina Cacioni e Federica Sanna. “Apprezziamo l’elevato grado di competenza tecnica con cui il Tribunale ha valutato i fatti, mettendo da parte pregiudizi e suggestioni che non hanno trovato conferma dibattimentale”, commenta Menardo. .

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sanità, gli operatori del 118 all’aeroporto di Pescara

Gli operatori del 118 di Chieti dal 1° febbraio gestiscono il Primo Soccorso Aeroportuale all’Aeroporto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *