Guardia medica, turno scoperto a Valle Castellana dopo l’aggressione al medico

La Asl Teramo ha spiegato che rimarrà scoperto il turno di guardia medica a Valle Castellana perché è impossibile reperire altri medici di continuità assistenziale per questa ‘zona disagiata’.

Il medico di continuità assistenziale precedente sabato notte è stato aggredito durante lo svolgimento di un turno nella sede della Guardia medica della località montana, nel cuore del Parco nazionale Gran Sasso monti della Laga. Il medico ha riportato fratture al setto nasale, al pavimento dell’orbita, a 2 costole e ad una spalla. Il dottore ha subito l’aggressione dopo aver richiamato dei ragazzi che stavano urinando fuori della struttura sanitaria. I carabinieri di Teramo hanno identificato e denunciato un uomo. Il dottore nel suo laboratorio nella località montana, in provincia di Teramo, è stato aggredito barbaramente dopo aver richiamato dei ragazzi per aver urinato sulle pareti esterne del presidio sanitario del paese. Il medico ha riportato fratture al setto nasale, al pavimento dell’orbita, a 2 costole e ad una spalla.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sorpreso mentre ruba in palestra a Pescara, arrestato dalla polizia

Un 36enne è stato arrestato in flagranza, con l’accusa di tentato furto aggravato in una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *