Invitato da un anziano a rallentare lo aggredisce e lo manda in ospedale

Sarebbe stato infastidito dall’invito di un anziano disabile a moderare la velocità in auto e per questo lo avrebbe aggredito dopo averlo insultato. I fatti risalirebbero al 12 novembre e si sarebbero verificati a Sant’Apollinare di San Vito Chietino. Il ragazzo, un 25enne di Casoli, è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ortona e della Stazione di San Vito Chietino. L’uomo è stato invitato dalla vittima e da un altro anziano, come lui disabile, a moderare la velocità mentre si trovava al volante della sua Fiat Panda. Ne è scaturita una discussione poi finita in vera e propria aggressione: l’anziano più grave è stato soccorso dall’autoambulanza del 118 che lo hanno trasportato all’ospedale di Lanciano dove i sanitari gli avevano riscontrato delle lesioni non importanti. Nel frattempo sul luogo dell’aggressione sono prontamente intervenute le pattuglie della locale Stazione Carabinieri e di quella di Fossacesia che hanno ricostruito l’accaduto, identificato l’autore, sentito l’anziano intervenuto in soccorso dell’altro e i testimoni presenti. Le condizioni dell’anziano ricoverato sono però peggiorate nei giorni seguenti, facendo così aggravare la posizione del ragazzo, rendendo quindi applicabile la misura cautelare adottata ieri dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lanciano.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

In Abruzzo nessun caso della variante brasiliana-sudafricana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *