Morta la donna ustionata in un incendio in casa a Chieti

È deceduta nel centro grandi ustionati dell’ospedale S. Eugenio di Roma Liudmyla Vershynina, musicista 40enne di origine ucraina rimasta ustionata la sera del 4 gennaio scorso nella sua abitazione nel centro di Chieti. La donna aveva riportato ustioni di secondo grado su quasi il 70 per cento del corpo. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi. La donna, insieme al marito faceva parte della formazione orchestrale “I Virtuosi di Kiev” di cui lei era percussionista; lui è violoncellista. A provocare l’incendio sarebbe stata una stufetta elettrica che, a quanto pare, ha bruciato alcuni panni messi ad asciugare, quindi le fiamme hanno attaccato, divorandolo, un divano e tutto il resto. Terminato l’intervento del 118 e dei Vigili del fuoco, i Carabinieri della stazione di Chieti principale avevano sequestrato l’abitazione su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, Marika Ponziani, che ha aperto un fascicolo. A dare l’allarme erano stati due vicini che al momento di rincasare avevano notato del fumo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Droga negli slip, arrestato al casello dell’autostrada A25

I carabinieri hanno arrestato nei pressi dello svincolo autostradale della A/25 un 30enne avezzanese trovato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *