Nuovo sopralluogo al Cas di Moscufo

Il personale del Dipartimento di Prevenzione della Asl del capoluogo adriatico è tornato al Cas di Moscufo per verificare le condizioni igienico-sanitarie della struttura e le condizioni di salute dei 50 migranti ospitati nel Centro di accoglienza. Sopralluogo stabilito ieri nel corso della riunione tecnica di coordinamento tenutasi ieri in Prefettura, dopo che sette migranti sono risultati positivi al Covid-19. In particolare, dal sopralluogo e’ emerso che “la struttura – si legge in comunicato della Prefettura – ha permesso un buon isolamento dei soggetti positivi, attualmente asintomatici. Sono state fornite indicazioni in ordine al corretto uso dei DPI, con istruzioni fornite anche verbalmente e direttamente agli ospiti. All’esito del sopralluogo, il personale del Dipartimento di Prevenzione della ASL ha sottolineato che le condizioni generali di salute degli ospiti al momento sono buone. Un sentito ringraziamento va rivolto all’ASL per il monitoraggio continuo e costante della situazione, assicurato sin dal momento dell’arrivo dei migranti nella provincia di Pescara. La struttura continuera’ ad essere presidiata h24 dalle Forze di Polizia al fine di evitare l’allontanamento dei migranti e ogni contatto con la popolazione locale”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Giornalismo abruzzese in lutto, addio a Elio Lamparelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *