Perdonanza, è il giorno dell’arrivo di Papa Francesco

Grande attesa a L’Aquila per la visita di Papa Francesco che, dopo una sosta al duomo, celebrerà nella Basilica di Collemaggio la Messa con il rito di apertura della Porta Santa, segno dell’inizio del “perdono” di Celestino V. Il Santo Padre per la 728.ma Perdonanza celestiniana, aprirà la Porta Santa della Basilica di Santa Maria di Collemaggio e da quel momento chiunque – pentito e confessato e accostandosi alla comunione e recitando il Credo, il Padre Nostro, l’Ave Maria e il Gloria al Padre, secondo le intenzioni del Papa – potrà ottenere l’indulgenza plenaria concessa da Celestino V con la bolla Inter sanctorum solemnia.

Papa Francesco arriverà in elicottero intorno alle 8.30 allo Stadio Gran Sasso e si trasferirà in auto in piazza Duomo dove sarà accolto dal cardinale Giuseppe Petrocchi, dal presidente della regione Abruzzo, Marco Marsilio, dal prefetto di L’Aquila, Cinzia Teresa Torraco, e dal sindaco, Pierluigi Biondi. Dopo la visita privata alla cattedrale il Papa si soffermerà sul sagrato e incontrerà i familiari delle vittime del sisma. Dopo aver percorso con la papamobile il tragitto fino alla basilica di Collemaggio, alle 10 Francesco presiederà la Messa, cui seguirà il rito dell’apertura della Porta Santa che darà il via alla Perdonanza celestiniana. Il Papa si congederà alle 12.30 per ripartire, poi, dallo Stadio Gran Sasso ed atterrare all’eliporto del Vaticano alle 13.15.

Alle celebrazioni della Perdonanza ci saranno anche alcuni detenuti del carcere de L’Aquila e di altri penitenziari dell’Abruzzo che doneranno al Papa opere realizzate nei laboratori artigianali delle case di reclusione. Un gruppo sarà presente in piazza Duomo, altri reclusi dei penitenziari di Pescara, Chieti, Avezzano, Sulmona e del capoluogo abruzzese parteciperanno ai riti di passaggio della Porta Santa. Nell’ambito delle manifestazioni di carattere civico e storico legate alla Perdonanza Celestiniana c’è anche il Premio del Perdono, istituito dalla municipalità di L’Aquila e conferito a Papa Francesco, “quale riconoscimento alla sua instancabile attività pastorale ispirata alla riconciliazione”.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ridotta in appello la condanna all’ex assessore regionale De Fanis

La Corte d’Appello a L’Aquila ha ridotto la pena a 4 anni 3 mesi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *