Pescara, scoperto 43enne con 18 quintali di rame in casa

Un un romeno 43enne, residente nei pressi della stazione ferroviaria di Pescara Portanuova, è stato denunciato dalla polizia perché sorpreso con 18 quintali di rame in casa del valore di circa 1.800 euro. L’indagine, partita mesi fa, ha portato ad una capillare attività di contrasto dei furti di ‘oro rosso’.

Il rumeno non ha saputo dare spiegazioni della detenzione del materiale e della provenienza del grosso quantitativo di cavi depositati. Dagli accertamenti svolti dagli agenti della squadra volante di Pescara, guidati dal commissario capo Pierpaolo Varrasso, è risultato che i cavi sarebbero stati sottratti da uno stabilimento industriale. Il fabbricato, chiuso da anni, è stato preso di mira, nei mesi scorsi, da alcuni ladri di diversa nazionalità che hanno cercato di svuotare il vecchio cementificio per rivendere il rame sottratto nel mercato nero. I 1.800 chili di rame sono stati sequestrati.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Controlli a Montesilvano, 7 patenti ritirate

Ben 7 sono state le patenti ritirate durante i controlli a Montesilvano ad altrettanti conducenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *