Pool di esperti per la Pineta dannunziana, il plauso della Wwf

La nomina di un pool di esperti che possa gestire la fase della rinascita della Pineta dannunziana rappresenta la migliore scelta anche per il Wwf. “Il Comune di Pescara ha lodevolmente imboccato questa strada con la nomina del generale in pensione dei carabinieri forestali, Nevio Savini, che presiede il gruppo, dell’ex direttore di Parchi nazionali, Dario Febbo, e del professore emerito di ecologia vegetale e geobotanica, Gianfranco Pirone”. Lo ha dichiarato Nicoletta Di Francesco, presidente del Wwf Chieti-Pescara, che per il ripristino dell’area protetta danneggiata dall’incendio, del primo agosto, chiede che questi esperti vengano consultati anche dopo la fase emergenziale e in quella della messa in sicurezza.

“Questo per evitare che le buone intenzioni finiscano invece col compromettere il progetto di rinascita della Riserva – ha aggiunto Di Francesco -. Chiediamo anche delle strategie da mettere in campo per favorire la ripresa della vegetazione nel parco perché sarà fondamentale andare oltre gli attuali confini della riserva per fare di Pescara una città sempre più verde”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Incidenti stradali, 243 vittime di plurimortali in 2021

Nel 2021 in Italia gli incidenti stradali plurimortali (quelli con due o piu’ vittime) sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *