Rapina al concerto nel Chietino, arrestato dai carabinieri

 I carabinieri hanno arrestato per rapina impropria in flagranza un 21enne originario di Napoli e denunciato altri 3 giovani per furto con strappo. Il 21enne napoletano  è stato sorpreso mentre sottraeva la collanina dal collo di un adolescente durante un concerto di musica trap in uno stabilimento balneare della marina di Fossacesia.

La vittima, accortasi che gli strappavano la collana, ha cercato di fermare lo scippatore che però lo ha minacciato. Il giovane ha attirato l’attenzione del servizio di sicurezza del locale, già in allerta per altri episodi simili e il personale ha fermato il napoletano che i carabinieri, intervenuti sul posto, hanno poi arrestato e associato al carcere di Lanciano.

L’arresto del 21enne è stato convalidato e al ragazzo è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari a Napoli. Nel lido sono stati predisposti servizi specifici, a causa dei numerosi furti consumati durante le serate musicali. Grazie alla sorveglianza è stato possibile identificare altri 3 ventenni, con precedenti specifici provenienti da Napoli, che il 25 agosto hanno consumato furti analoghi a quello di mercoledì nello stabilimento. Grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza del locale, messe a disposizione dai gestori, i carabinieri hanno individuato i presunti autori degli altri furti che quella stessa notte, l’ultimo giovedì di agosto, erano stati fermati ed identificati da un equipaggio dell’aliquota radiomobile dei Carabinieri di Ortona lungo la statale Adriatica. Uno dei ragazzi, a cui è stata strappata la collanina, ha riconosciuto senza ombra di dubbio, tra le foto segnaletiche mostrategli dai militari dell’Arma, i 3 scippatori che sono stati denunciati in stato di libertà per furto con strappo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ex patron del Gruppo Metec assolto dalle accuse di frode fiscale

Si è concluso con un’assoluzione il processo davanti al Tribunale di Pescara per frode fiscale a carico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *