Scuole, chiesti fondi per finanziare le perizie tecniche

Chiedono fondi per finanziare perizie tecniche e verifiche di vulnerabilita’ sismica delle scuole in modo da consentire interventi di ricostruzione e adeguamento, ma soprattutto vogliono la proroga dei termini per accedere ai 300 milioni dell’operazione #sbloccascuole inserita nella Legge di Bilancio 2017. “I termini sono scaduti ieri. Ma come fanno i Comuni a presentare progetti e chiedere fondi se non conoscono le condizioni degli immobili?” si domandano i Comitati Scuole Sicure di Pescara e di Chieti che, confluiti nel “Comitato Scuole Sicure Centro Italia”, alla luce degli eventi sismici del 18 gennaio non ci stanno ad aspettare l’ennesimo terremoto e attendono risposte concrete. Dieci giorni fa hanno scritto agli enti locali competenti e al Ministero dell’Istruzione, universita’ e ricerca, all’Ufficio scolastico regionale, nonche’ alla Procura di Pescara. Solo nella provincia di Pescara il 12,52% degli edifici scolastici risulta inagibile. I Comitati vogliono sapere, inoltre, perche’, a fine 2015, siano state revocate somme stanziate nel 2009 dalla Regione Abruzzo per l’edilizia scolastica e mai utilizzate dai Comuni.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Agricoltura a rischio. Allarme di Cia Chieti-Pescara

La siccità minaccia l’agricoltura e le soglie di allerta crescono. Le ondate di calore anomale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.