Si suicida col diserbante, malore anche per i soccorritori che provano a salvarlo

Un anziano tenta di togliersi la vita ingerendo una grande quantita’ di una sostanza altamente tossica e gli operatori del pronto soccorso, mentre cercano di salvarlo, si sentono male a causa delle inalazioni. L’episodio si è verificato all’ospedale di Pescara.

L’uomo residente nel Pescarese ha ingerito un potente diserbante. Quando e’ arrivato in elicottero in pronto soccorso era ancora vivo, ma in condizioni disperate. Inutile ogni tentativo di salvarlo. Durante le manovre rianimatorie, gli operatori hanno inalato la sostanza tossica che proveniva dall’anziano e hanno accusato malori, fortunatamente lievi grazie all’utilizzo dei dispositivi di protezione. A quel punto e’ scattato il protocollo previsto in questi casi ed e’ stato contattato il centro antiveleni di Pavia, che ha indicato agli operatori le misure da seguire. La salma dell’uomo e’ in obitorio a disposizione dell’autorita’ giudiziaria. Sul suicidio sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Strada dei Parchi sollecita l’approvazione del Pef per le recinzioni in autostrada

Strada dei Parchi SpA, a seguito dei recenti e nuovi episodi di attraversamento della fauna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *