Truffe agli anziani, sei arresti dei carabinieri tra Pescara e Montesilvano

Tre uomini e tre donne, residenti a Pescara e Montesilvano sono stati arrestati perché ritenuti responsabili, a vario titolo, di una serie di furti in abitazione, a danno di anziani, facendosi credere amici di famiglia, tecnici ed in un caso appartenenti all’Arma dei carabinieri. I reati commessi dai sei arrestati, tutti noti alle forze dell’ordine, sono stati commessi tra dicembre 2019 e la fine di agosto del 2020. Le indagini dei carabinieri di Pescara sono partite a primavera. I malviventi studiavano la vittima e la raggiravano, entrando in confidenza e facendole credere di essere un’amica di famiglia o un operaio tecnico del gas. In un altro episodio due degli indagati si sono presentati come carabinieri e hanno indotto un anziano ad aprire la cassaforte per sottrarre contanti ed oggetti in oro della vittima, mentre un terzo complice lo distraeva. All’alba oggi, con l’ausilio di unità cinofile e l’impiego di un elicottero dell’Arma, i militari hanno proceduto ad eseguire le ordinanze di arresto: quattro sono finiti in carcere e due ai domiciliari.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Vaccino, studio italiano conferma l’efficacia

Il “primo studio” organizzato in Italia sull’efficacia dei vaccini conferma che “tutti e tre i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *