Valigia sospetta a Pescara, scatta il protocollo di sicurezza

Scatta la psicosi attentati anche a Pescara. Nel pomeriggio una valigetta dimenticata su un marciapiede ha fatto scattare il protocollo che viene attuato nel caso di pacchi sospetti. Sul posto, in via Spaventa, sono arrivati i Carabinieri, la Polizia, gli artificieri, i Vigili del fuoco e il 118. Alla fine si trattava di un falso allarme: nella valigia c’era un campione di pannello fotovoltaico, dimenticato probabilmente da qualche rappresentante. Ricevuta la segnalazione, i Carabinieri della Compagnia di Pescara hanno subito attuato la procedura. Sul posto sono arrivati forze dell’ordine e soccorritori e la strada e’ stata chiusa. Ai militari, pero’, e’ bastato poco per capire che si trattava di un falso allarme. Sulla valigetta c’era il logo di una ditta che si occupa di fotovoltaico; tra l’altro era stata lasciata aperta e si e’ subito appurato che dentro non c’era nulla di sospetto. Dopo circa un’ora la situazione e’ tornata alla normalita’.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Inaugurato il laboratorio Dyloan Bond Factory all’Ipsias Di Marzio Michetti

Si alza il sipario sul laboratorio Dyloan Bond Factory all’Ipsias Di Marzio Michetti Luca Sburlati, ceo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *