Agroalimentare, il fatturato tocca 179 miliardi e arriva al 31,8 % del Pil

L’industria alimentare italiana, oltre che essere un campione nelle vendite all’estero per un valore che supera i 50 miliardi di euro l’anno, è una protagonista di rilievo all’interno della filiera del food italiano, che ha un fatturato totale di 607 miliardi di euro, in valore pari al 31,8% se rapportato al Pil, con 1,3 milioni di imprese, 3,6 milioni di addetti e che costituisce quindi un patrimonio di interesse nazionale. È quanto rileva il Rapporto Federalimentare-Censis ‘Il valore economico e sociale dell’industria alimentare italiana’, presentato alla Camera dei Deputati. Dalla ricerca emerge come l’industria alimentare italiana, con 179 miliardi di euro di fatturato annuo, 60 mila imprese, 464 mila addetti , rappresenti una componente di primo piano dell’interesse nazionale. Nelle graduatorie dei settori manifatturieri italiani l’industria alimentare, evidenzia il Rapporto Federalimentare-Censis, è al primo posto per fatturato, al secondo posto per numero di imprese, per addetti e per l’export in valore. In dieci anni il fatturato ha registrato in termini reali un incremento del 24,7%, il numero di addetti del 12,2% e il valore delle esportazioni del 60,3%.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Danni da peronospora, i sindaci chiedono tempi certi per gli aiuti alle aziende vitivinicole

Attivazione immediata degli strumenti programmati a sostegno delle aziende vitivinicole danneggiate dalla peronospora e stanziamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *