Confagricoltura Abruzzo chiede fondi per i viticoltori per i danni della Peronospora

“Grande preoccupazione per l’enorme ritardo relativo agli interventi economici a sostegno dei danni causati dai violenti attacchi di Peronospora causati dal fungo ‘Plasmopara Viticola’ a causa delle costanti piogge susseguitesi per quaranta giorni”. La esprime Confagricoltura Abruzzo, sottolineando che “i viticoltori abruzzesi aspettano ancora gli interventi per i danni” subiti. “Circa un anno fa, infatti, iniziarono le piogge intermittenti che colpirono pesantemente il 67,5% delle coltivazioni provocando la più grande crisi economica del settore vitivinicolo mai subita a memoria d’uomo – afferma Mauro Lovato, vicepresidente di Confagricoltura Abruzzo – Viticoltori e Cantine Sociali sono in sofferenza economica e dal prossimo mese saranno nelle condizioni di non poter pagare le spese correnti, l’acquisto del carburante agricolo e dei prodotti fitosanitari- Si passerà al licenziamento del personale, all’impossibilità di affrontare la prossima vendemmia per mancanza di collaboratori ma cosa ancor più grave saranno costretti a far ricorso ad indebitamenti bancari ipotecari per ottenere liquidità”. L’associazione ricorda di aver allertato, fin dal giugno 2023, il presidente della Regione, Marco Marsilio, della crisi economica che stava per colpire il settore vitivinicolo. Poi seguirono riunioni, proposte e sollecitazioni per affrontare per tempo il problema. Nonostante le rassicurazioni, “tutt’ora siamo ancora fermi al palo”, sottolinea l’associazione, denunciando “tutti i ritardi accumulati in 12 mesi”.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cresce il contenzioso tributario nel primo semestre

Nei primi sei mesi del 2024 è notevolmente cresciuto il contenzioso tributario, secondo quanto riportato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *