Lavoro, 160mila posti di lavoro disponibili in vari settori

Software Engineer, programmatori Java, analisti dei dati, sistemisti e project manager sono alcune tra le figure più ricercate tra le professioni ad alta qualifica. E poi ancora figure tecniche elettriche ed elettromeccaniche, impiegati amministrativi, agenti commerciali, contabili e specialisti SAP. Nel settore manifatturiero si evidenzia la richiesta di elettricisti industriali, saldatori e manutentori termoidraulici. Richiesti anche autisti e responsabili di magazzino. Sono queste alcune tra le 30 figure professionali più ricercate nel mondo del lavoro entro dicembre 2022, distinte in 3 diverse categorie: ovvero le dieci professioni a elevata qualifica, le 10 a media qualifica e le dieci figure più richieste tra gli operai specializzati (si veda infografica allegata ndr). È quanto emerge da una rilevazione effettuata da Assolavoro Datalab, l’Osservatorio dell’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, su dati interni al settore e su fonti terze qualificate (Excelsior, Linkedin, Trovit, Indeed). Nel bimestre novembre-dicembre 2022 i gruppi professionali di riferimento cui appartengono le 30 figure oggetto dell’indagine alimenteranno complessivamente circa 646mila richieste di profili, su un totale atteso di 742mila vacancies rilevate dal rapporto Excelsior di Unioncamere. Sono, pertanto, 160mila le opportunità di occupazione tramite Agenzie per il Lavoro entro dicembre 2022. Il 54,8% delle assunzioni sarà localizzato al Nord, il 19,8% al Centro e il 25,4% al Sud e nelle Isole. Si tratta per lo più di contratti di lavoro in somministrazione, ovvero con le tutele e la retribuzione tipica del lavoro dipendente e – per quelli a tempo determinato – con occasioni doppie di reimpiego allo scadere del rapporto di lavoro. Per candidarsi è possibile contattare le singole Agenzie per il Lavoro. L’elenco delle principali filiali delle Agenzie per il Lavoro, accreditate presso l’apposito Albo del Ministero del Lavoro, è disponibile sul sito di Assolavoro.

L’Associazione Nazionale di Categoria delle Agenzie per il Lavoro (ApL) riunisce le Agenzie per il Lavoro che producono l’85% del fatturato complessivo legato alla somministrazione di lavoro e contano in tutta Italia oltre 2.500 filiali. L’associazione nasce per garantire alle ApL standard più elevati di tutela e rappresentanza, nonché un’offerta integrata di assistenza e informazione. È riconosciuta quale parte sociale e interviene stabilmente alle audizioni convocate dal Governo e dagli Organismi Parlamentari, per contribuire alla fase di elaborazione sia di nuove normative, sia di indagini conoscitive sul mercato del lavoro. Assolavoro aderisce a Confindustria e rappresenta l’espressione italiana della World Employment Confederation – Europe, la Confederazione Europea delle Agenzie per il Lavoro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Zes, 138 manifestazioni di interesse da parte delle aziende per l’insediamento

“La notizia che molte imprese sono interessate ad avviare la loro attività nell’ambito della Zona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *