Mobilita’ in deroga per i lavoratori dell’area di crisi complessa Val Vibrata-Valle del Tronto

Via libera all’erogazione della mobilita’ in deroga per i lavoratori dell’area di crisi complessa Val Vibrata-Valle del Tronto. Lo rende noto l’assessore della Regione Abruzzo alle Politiche del Lavoro, Pietro Quaresimale, dopo che gli uffici regionali hanno perfezionato l’iter autorizzativo. “Rispetto agli anni passati – afferma Quaresimale – grazie all’impegno delle strutture regionali e dei Centri per l’impiego di Teramo, Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto, siamo riusciti a dare risposte certe ai lavoratori gia’ nei primi giorni del 2021 accorciando di qualche mese i tempi procedurali. Il provvedimento di autorizzazione verra’ inviato entro la fine della settimana all’Inps che dunque andra’ a pagare la mobilita’ in deroga riferita all’anno 2020”. Il provvedimento di cassa in deroga riguarda 166 lavoratori per un ammontare complessivo superiore a 3 milioni di euro. “L’ultima legge di stabilita’ – aggiunge l’assessore regionale – ha rifinanziato l’intervento anche per il 2021. Non appena il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali provvedera’ il fondo tra le Regioni interessate, verranno definite le nuove procedure per la presentazione delle istanze”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Vertenza Ex Veco, Quaresimale punta a coinvolgere Mise e ministero del Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *