Vinitaly, bilancio positivo per il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo

Bilancio positivo per la trasferta al Vinitaly del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo. La filiera nel biennio 2022-2023 ha registrato un aumento dell’11% del fatturato dell’export dei vini abruzzesi, per un giro di affari complessivo di 255 milioni di euro. Protagoniste, fin dall’immagine grafica dello stand, le 4 sottozone provinciali che caratterizzano le Doc abruzzesi, sia rosse che bianche: Colline Pescaresi; Colline Teramane; Terre de L’Aquila; Terre di Chieti. Al debutto la menzione Superiore per Pecorino d’Abruzzo e Cerasuolo d’Abruzzo, con una selezione di etichette per la prima volta in degustazione. Altra grande novità del 2024 è stata la presentazione del Trabocco Spumante D’Abruzzo che ha da subito attratto l’attenzione specialmente dei più giovani anche grazie allo spazio pomeridiano dedicato a Trabocco e Mixology con 5 cocktails dedicati alla bollicina autoctona abruzzese. Il Consorzio ha realizzato anche attività nel cuore della città di Verona, in questi giorni di fiera, all’interno dello storico locale Romeo per ampliare il raggio d’azione e arrivare anche ai tanti winelover presenti. ”Siamo soddisfatti e anche orgogliosi della grande visibilità di cui l’Abruzzo abbia potuto godere in questi giorni. Con il Modello Abruzzo abbiamo introdotto delle grandi novità che ci permettono ora di essere molto più competitivi nel mercato. Le prime conferme sono arrivate dai dati dei nostri vini. il Montepulciano d’Abruzzo è risultato al 4° posto per volumi di vendite in Italia, mentre il Cerasuolo d’Abruzzo ha registrato un aumento del 19% collocandosi al primo posto anche sulle variazioni di vendita”, spiega Alessandro Nicodemi, presidente del Consorzio Le nuove annate hanno riscosso apprezzamenti: Montepulciano d’Abruzzo riconosciuto come uno dei Rossi più amati dal mercato, ma molto bene anche i Bianchi con il Pecorino d’Abruzzo superiore sugli scudi che ha attratto i palati più attenti e di cui si è parlato molto in fiera, il Cerasuolo d’Abruzzo continua invece ad affermarsi come proposta rosa molto amata e richiesta.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cresce il contenzioso tributario nel primo semestre

Nei primi sei mesi del 2024 è notevolmente cresciuto il contenzioso tributario, secondo quanto riportato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *