Finisce nel fiume, attende soccorsi aggrappato a un albero

La barca su cui stava pescando si ribalta e lui finisce nel fiume Pescara; trascinato dalla corrente, riesce ad aggrapparsi ad un albero e li’ attende i soccorritori, che alla fine lo recuperano. Protagonista dell’episodio, avvenuto nel pomeriggio tra Spoltore e San Giovanni Teatino  e’ un 63enne. Dopo il ribaltamento, l’uomo che era a pesca con lui, un 54enne, e’ riuscito a mettersi in salvo e a raggiungere la sponda del fiume, lato Spoltore, all’altezza di via Arno. E’ cosi’ riuscito a lanciare l’allarme. Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco, con l’elicottero ed il nucleo Speleo Alpino Fluviale (Saf). Il mezzo aereo, pero’, non e’ riuscito a raggiungere l’uomo, perche’ la zona e’ piuttosto impervia. Si e’ quindi proceduto al recupero via terra. Recuperato, il 63enne, in via precauzionale, e’ stato affidato alle cure del personale sanitario, ma e’ in buone condizioni di salute. Intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Pescara e della Stazione di Spoltore, insieme ai colleghi della Compagnia di Chieti.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

La prostituzione ha generato nel 2018 consumi pari a 4,7 miliardi di euro

In base agli ultimi dati sull’economia sommersa e illegale forniti oggi dall’Istat la prostituzione ha generato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *