Natale, lo shopping per regali è sempre più on line

Le vetrine per farsi venire un’idea per i regali di Natale sono sempre più spesso le schermate dello smartphone o del tablet. E se l’ispirazione arriva dal web, anche l’acquisto è sempre più online. Anche in Sardegna: lo dice uno speciale focus di eBay sul comportamento degli italiani, con uno spaccato anche sull’isola, di fronte ai regali da mettere sotto l’albero. Natale molto ricco: prevista una media di otto doni a persona. Con una spesa che aumenterà di 13 euro rispetto al 2017: usciranno da carte di credito, bancomat e portafogli circa 229 euro. Con un buon sedici per cento che andrà oltre i quattrocento euro. I bambini saranno i principi del Natale, preferiti ai partner: per i più piccoli si spenderanno 157 euro. Contro i 104 destinati a mariti, mogli, fidanzati e fidanzate. Sardi meno generosi con i nipoti: 59 euro contro i 74 della media nazionale. Agli amici destinano solo 52 euro, ai nonni 33 euro. Da segnalare, infine, la spesa per collaboratori domestici, portinai o postino: zero euro. Un’usanza evidentemente sparita nell’isola. Mentre la media nazionale supera i 9 euro. Ciascun sardo fará circa 8 regali. Il 15% pensa di arrivare a 20, mentre il 19% è ancora indeciso: le scelte spesso vengono rimandate all’ultimo giorno. Il 48% dei sardi spera di ricevere un regalo che soddisfi i suoi interessi (e magari indirizza l’acquisto di genitori o partner). Mentre il 27% è più interessato a un regalo a sorpresa. Per il 9% è irrilevante. E c’è anche un 8% che preferisce non ricevere regali. Ispirazione attraverso i social? Il 53% dei sardi li usa tutti. Il 30% tuttavia preferisce Facebook; il 20% Youtube; il 13% Instagram; il 9% Pinterest. Il Natale perfetto per i sardi? Quello tradizionale da trascorrere in famiglia con l’albero e il caminetto. Ma c’è un 14% che opta per una festa più romantica e magari approfitta delle vacanze per un viaggio in due. E c’è anche un sardo su dieci che preferisce il relax: cena, film in tv. E poi a letto presto per ricaricarsi

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Il 25 per cento degli europei dorme male per l’insicurezza finanziaria

L’attuale insicurezza finanziaria incide sul sonno di un quarto degli europei, così svela un’indagine condotta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *