Nell’Arcidiocesi di Chieti-Vasto niente funerali ‘perche’ i sacerdoti sono anziani’

Nell’Arcidiocesi di Chieti-Vasto niente funerali “perche’ i sacerdoti sono anziani”. Nonostante il decreto emanato giorni fa dal Presidente Conte che prevede l’ok allo svolgimento delle esequie con un massimo di 15 congiunti e con il rispetto delle regole sul distanziamento, per il momento resta in vigore il divieto di svolgere i funerali. Cosi’ in una nota il vicario generale, don Cassio Menna: “Reverendissimi confratelli, in riferimento alla comunicazione del Ministero dell’Interno e della successiva nota complementare del 30 aprile a firma del segretario generale della Cei che – a determinate condizioni – permette dal 4 maggio la celebrazione delle esequie anche con la celebrazione eucaristica, l’arcivescovo mi ha incaricato di comunicare che: considerata l’eta’ avanzata di molti sacerdoti della nostra Arcidiocesi e la conseguente esposizione al pericoloso rischio di contagio; nonche’ l’impossibilita’ per molte delle nostre piccole parrocchie di ottemperare a tutte le condizioni elencate nella nota complementare; al fine di uniformare la prassi nella nostra Arcidiocesi di Chieti-Vasto si continuera’, fino a nuova comunicazione, a benedire la salma come fatto finora”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

‘Paga o arrestiamo tuo marito’, anziana sventa una truffa

I carabinieri dell’Aquila hanno sventato una truffa ai danni di una anziana donna. L’episodio risale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *