Lavoro, a gennaio pesa il rallentamento dell’economia secondo Confcommercio

 Il rallentamento dell’economia a partire dall’ultimo quarto dello scorso anno comincia a produrre i primi effetti sul mercato del lavoro. Lo afferma l’Ufficio Studi di Confcommercio ai dati Istat di oggi sul mercato del lavoro. “Anche a gennaio 2022 – si legge nella nota – per il secondo mese consecutivo, il numero di occupati e’ stabile, inferiore di oltre 200mila unita’ rispetto a febbraio 2020. Permangono, inoltre, molti elementi di criticita’ legati alle conclamate difficolta’ nell’ambito dell’occupazione indipendente e alla perdurante bassa partecipazione delle donne al mercato del lavoro”. Va anche segnalato – prosegue Confcommercio – come la discesa del tasso di disoccupazione, che ha raggiunto il suo minimo dalla fine del 2011 appare legato essenzialmente a fattori demografici piu’ che ad una reale crescita della possibilita’ di occupazione soprattutto tra i giovani”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

In Italia il 42 per cento dei bambini tra i cinque e i nove anni e’ obeso o in sovrappeso

 In Italia il 42 per cento dei bambini tra i cinque e i nove anni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.