Turismo, il 93 per cento degli italiani non andrà all’estero

Il 93% degli intervistati, ben il 16% in piu’ dello scorso anno, fara’ vacanze in Italia. Mete privilegiate Puglia, Toscana e Sicilia con un mix di mare, enogastronomia, benessere e itinerari green. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Confturismo Confcommercio e SWG sull’indice di fiducia del viaggiatore relativo al mese di giugno. Perdura pesantemente la crisi delle citta’ e luoghi d’arte, al quarto posto fra le preferenze degli intervistati, menzionate dal 15% contro il 22% dello scorso anno.

Per il 7% che invece optera’ per mete estere, la scelta non puo’ che restringersi al panorama europeo dove a Grecia, Francia e Spagna, gia’ in auge lo scorso anno, si aggiunge come new entry l’Austria che sostituisce l’Inghilterra, normalmente presente fra le destinazioni top dell’era pre-Covid. L’elemento rilevante resta pero’ la “qualita’” della vacanza programmata: quasi 4 intervistati su 10 pensano di fare una vacanza breve, di 2 o 3 giorni, non lontano da casa, e diventano 1 su 2 se si contano anche quelli che ipotizzano vacanze di almeno una settimana ma sempre senza spostarsi molto dalla residenza abituale.

Andando nel dettaglio della rilevazione, aumentano di 3 punti – dal 35% al 38% in un mese – gli intervistati che dichiarano di volersi concedere una vacanza nei prossimi mesi, ma restano in molti – il 39% – a dire che comunque aspetteranno a spostarsi da casa. A questi ultimi si somma poi un ulteriore 19% di indecisi che vorrebbero partire ma temono di non avere disponibilita’ economiche o di ferie sufficienti. Un panorama di grande incertezza, quindi, confermato dal fatto che solo il 36% degli intervistati che intende partire dichiara di avere gia’ prenotato la vacanza da fare entro settembre, una percentuale incredibilmente bassa in questo periodo dell’anno.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Istat, da gennaio ad agosto in Italia 475.674 decessi l’8,6% in piu’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *