Accordo per la tutela dei minori e il contrasto alla violenza e agli abusi in ambito sportivo

La Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo, Maria Concetta Falivene, nei giorni scorsi, nell’Aula consiliare del Rettorato dell’Università degli Studi G. d’Annunzio di Chieti, ha sottoscritto l’accordo “Facciamo un patto”. Si tratta di un intesa che nasce per contrastare la violenza e gli abusi in ambito sportivo e per la promozione del benessere psicologico di atleti e atlete minorenni che praticano sport . L’accordo è stato siglato dalle tante realtà che partecipano al “Progetto Safe Place Safe Play, Costruire insieme un ambiente sicuro per fare sport”, realizzato con il contributo del Dipartimento per le politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di cui l’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio”  è l’ente capofila. Hanno aderito: l’Associazione Focolare Maria Regina Onlus, in qualità di Ente partner, Centro Studi Sociali; l’Associazione L’Angelo Custode, in qualità di Ente partner;  il Tribunale per i minorenni de L’Aquila, in qualità di Ente partner;  il Gruppo Antiviolenza della Procura della Repubblica di Pescara, in qualità di Ente partner; il Coni Abruzzo, in qualità di Ente partner;  l’Assessorato alla Salute e alle Politiche della Famiglia della Regione Abruzzo, l’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Abruzzo, l’ Ordine Psicologi Abruzzo e l’Autorità garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Caro pedaggi e messa in sicurezza delle autostrade A24 e A25, protesta dei sindaci al Ministero

Una delegazione dei 117 sindaci e amministratori di Abruzzo e Lazio ha manifestato nel piazzale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *