Addio a Gaetano Novello

E’ morto Gaetano Novello, ex presidente del Consiglio regionale abruzzese ed ex sindaco di Pescara. Novello, originario di Taranto, aveva compiuto 89 anni qualche giorno fa. Stando a quanto si apprende, era malato da tempo ed e’ deceduto per cause naturali. Esponente di rilievo della Democrazia Cristiana abruzzese, ha ricoperto il ruolo di sindaco del capoluogo adriatico dal 1963 al 1971. Per due volte ha fatto parte della Giunta regionale e, dal 1985 al 1988, ha ricoperto la carica di presidente dell’Assemblea legislativa abruzzese. “Ho appreso con dispiacere della scomparsa di Gaetano Novello – commenta l’ex sindaco di Pescara, Marco Alessandrini -. Di lui conoscevo la storia politica quando nel 2014 l’ho voluto in un gruppo di personalita’ garanti della mia candidatura a sindaco. Ho cosi’ avuto modo di conoscere anche l’uomo che dal 1963 al 1971 ha guidato la citta’ di Pescara come sindaco ed ha poi continuato la sua lunga carriera politica anche alla regione Abruzzo”.

“Un democristiano convinto – prosegue Alessandrini – e instancabile promotore dell’identita’ e della crescita abruzzese attraverso l’impegno politico. Pescara perde una memoria storica di anni di grandissimo fermento e sviluppo per il nostro territorio. Nel corso del mio mandato sindacale piu’ volte ci siamo confrontati sulle questioni che piu’ riguardavano la citta’ e lui – conclude Alessandrini – non ha mai fatto mancare proposte e consigli. Il mio abbraccio alla famiglia”. Anche l’ex deputato di Sel, Gianni Melilla, esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Novello: “Un politico democristiano di grande levatura culturale, un amministratore onesto e capace, un cattolico democratico di grande sensibilita’ sociale – scrive Melilla -. Era di una generazione precedente alla mia, quella che ha innovato e fortificata l’economia abruzzese, puntando su un intenso sviluppo industriale, e dando contemporaneamente massima attenzione alla qualificazione del suo sistema di welfare sociale. La sua apertura al cambiamento lo ha portato a dialogare proficuamente anche con chi esprimeva, come me, una cultura politica di sinistra. Mi ha dato tanti buoni consigli. Per Lui ho un grande sentimento di gratitudine e di rispetto. Sono molto vicino al dolore dei suoi familiari. L’Abruzzo ha perso uno dei suoi figli migliori”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Audizione del Garante per l’Infanzia dell’Abruzzo in Commissione Parlamentare

Si è tenuta nei giorni scorsi l’audizione della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *