Approvate le modifiche al Piano Strategico della Zona Economica Speciale

Sono state approvate dalla Giunta della Regione Abruzzo le modifiche al Piano Strategico della Zona Economica Speciale (Zes) della Regione. “Dopo mesi di ritardo attribuibili a responsabilita’ del Governo, con questo ultimo atto approviamo finalmente e definitivamente il nuovo. La Regione e’ pronta a rinviare al Dipartimento Sviluppo Economico l’implementazione attraverso l’individuazione delle particelle catastali corrispondenti alle singole aree ricomprese nelle zone individuate nella istituendo Zona Economica Speciale”. Lo fanno sapere il presidente della Regione, Marco Marsilio, e l’assessore regionale alle Attivita’ Produttive, Mauro Febbo. “L’Abruzzo- aggiungono- merita di essere messo al pari delle altre regioni del sud che hanno la Zes gia’ approvate. Con difficolta’- precisano- siamo riusciti a portare a termine un iter che nel suo percorso amministrativo ha dovuto superare ostacoli di carattere burocratico causati dall’inerzia del Governo 5 Stelle prima e Pd in seguito”. Per Febbo e Marsilio il tempo perso e’ stato tanto, in primis per il ritardo con cui il ministero per il Sud ha raccolto le osservazioni del dipartimento per le Politiche di coesione, e successivamente nell’aver “dimenticato” la lettera del Mef. “Ricordo- spiega Marsilio- come solo nel mese di novembre abbiamo appreso dal direttore del dipartimento della Coesione che le osservazioni ministeriali sulla proposta delle Zes della Regione Abruzzo erano pronte gia’ da molti mesi ma che l’ex ministro Lezzi non ce le aveva inviate. Abbiamo pagato a caro prezzo questi ritardi”. Ora i due chiedono tempi certi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *