Autostrada A14, Marsilio chiede la terza corsia in Abruzzo al vertice di Aspi

Incontro all’Aquila tra il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio e l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi, presente il viceministro alle Infrastrutture Galeazzo Bignami, per il punto sui principali interventi previsti dalla concessionaria, in particolare il potenziamento dell’A14. “E’ stata una lunga e costruttiva riunione di lavoro – ha dichiarato Marsilio – Le ipotesi avanzate da Aspi sono importanti per lo sviluppo sociale ed economico del territorio abruzzese. Siamo rimasti stupiti dalla notizia che la terza corsia non fa ancora parte dei programmi di Aspi, contrariamente a quanto comunicato dai ministri precedenti. A due anni di distanza siamo ancora fermi, ma siamo confidenti che il ministero saprà recuperare rapidamente il tempo perduto”. Il confronto, informa una nota si è, infatti, concentrato sulla richiesta avanzata dalla Regione di accelerare l’iter progettuale per la terza corsia nel tratto che parte dal sud delle Marche. In merito, Aspi ha chiarito che negli ultimi due anni non è stato indirizzato all’azienda alcun atto formale per procedere allo studio di fattibilità. Il viceministro ha concordato con Marsilio che la Regione comunicherà il risultato dell’incontro e farà richiesta al Governo di procedere nella stesura del provvedimento mancante per avviare lo studio. Nell’incontro sono state presentate ipotesi progettuali per il nuovo svincolo di Pescara Nord-Città Sant’Angelo. Riguardo alla progettazione del nuovo casello di Vasto centro, Aspi ha comunicato a Marsilio di aver portato avanti un’interlocuzione con l’Amministrazione comunale per la soluzione che prevede un’uscita in alternativa all’utilizzo esclusivo della SS16

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Elezioni regionali, da Italia Viva sostegno a Luciano D’Amico

Alla presenza del Capogruppo al Senato Enrico Borghi l’assemblea regionale di Italia Viva conferma l’appoggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *