Bonaccini in Abruzzo: nel nuovo Pd basta correnti, che non sono più il contenitore di idee magari diverse

Nel corso del suo intervento nell’aula consiliare del Comune di Pescara per il tour elettorale alla segreteria del Pd, Stefano Bonaccini ha voluto ribadire che l’attuale legge elettorale “è pessima”: “non siamo mai stati protagonisti, ma si può sbagliare e riconoscere gli errori. Se durante questa legislatura non verrà cambiata – ha aggiunto – do il mio impegno affinchè i territori attraverso lo strumento delle primarie abbiano la possibilità di scegliersi i propri candidati”. In un altro passaggio Bonaccini ha sottolineato anche come “non era mai successo che leader nazionali del partito non si fossero candidati nei loro territori. Anche in collegi difficili si può perdere bene e contribuire al voto nazionale aiutando il partito”.

Bonaccini, riferendosi alla struttura interna del Pd, ha fatto due annunci, in primo luogo “basta correnti, che non sono più il contenitore di idee magari diverse, ma elementi di divisione interna attraverso la fedeltà al leader”. In secondo luogo Bonaccini ha parlato di “una nuova classe dirigente. Mi riferisco alla società reale e agli amministratori locali: perché mi sembra chiaro che i partiti di una volta, quelli col serbatoio degli apparati, non esistono più. Tutto questo per rigenerare il Pd”, ha concluso.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

A Pescara nasce il Movimento ‘Pettinari per l’Abruzzo’

Costituito il Movimento Politico “Pettinari per l’Abruzzo” fondato da Domenico Pettinari, Claudia Brancato, Giovanni D’Andrea, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *