Chieti, il Comune prepara una manovra sui conti

Una delibera di Consiglio Comunale, da portare in approvazione, che contiene importanti misure che riguarderanno una maggiore incisivita’ sulla riscossione delle entrate tributarie e non dell’Ente e revisione della spesa e delle entrate extra tributarie. E’ la risposta dell’amministrazione comunale di Chieti al alcuni rilievi della Corte dei Conti riguardanti il Rendiconto 2014 dell’ente. Nello specifico le misure messe in cantiere dalla Giunta guidata dal sindaco Umberto Di Primio prevedono la riorganizzazione della societa’ partecipata Teateservizi con una piu’ incisiva attivita’ di impulso e di controllo sul fronte delle riscossioni da parte dei dirigenti, i quali dovranno stilare report mensili, la verifica della congruita’ dei servizi affidati alle partecipate e l’opportunita’ che continuino a gestirli, la possibilita’ di esternalizzare la riscossione coattiva affidandola a soggetti piu’ efficienti e dotati di piu’ efficaci strumenti normativi previa verifica dei risultati raggiunti nel secondo semestre 2016 e primo semestre 2017. Quanto alla revisione della spesa sara’ costituto un organismo coordinato dal segretario generale, che potra’ avvalersi anche di professionalita’ esterne, a cui affidare l’analisi di tutte le spese sostenute dal Comune al fine di ridurle. Inoltre, sara’ valutata l’eventuale esternalizzazione dei servizi a domanda individuale che oggi gravano eccessivamente sul bilancio comunale come il trasporto scolastico e, sul fronte delle entrate, l’internalizzazione del servizio di gestione dei parcheggi a raso e coperti della citta’, nonche’ l’introduzione, dal 2018, della tassa di soggiorno, per sostenere le attivita’ e le manifestazioni culturali cittadine. “Se oggi ci troviamo nella condizione di stress finanziario e’ da legarsi alla incapacita’ a volte, alla impossibilita’ altre, di Teateservizi di recuperare le somme che i cittadini devono al Comune – ha detto il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio illustrando la delibera -. Noi abbiamo messo in campo azioni per fare in modo che il Comune possa tenere i conti a posto, azioni che andranno a tagliare costi che devono essere tagliati: io non avro’ pieta’ per nessuno, anche delle posizioni di rendita di qualche consigliere, di qualche assessore. Non esistera’ nessuno che possa accampare delle questioni non generali rispetto a una esigenza fondamentale che e’ quella di rendere questo comune efficiente anche sotto il profilo della qualita’ della finanza e dell’economia”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Audizione del Garante per l’Infanzia dell’Abruzzo in Commissione Parlamentare

Si è tenuta nei giorni scorsi l’audizione della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *