Chieti, la minoranza protesta per i documenti negati in commissione

I componenti della minoranza di centro sinistra e il Movimento 5 stelle al Comune di Chieti presenteranno una denuncia per omissione in atti d’ufficio dal momento che alla Commissione consiliare controllo e garanzia sono stati negati, dopo tre richieste, gli atti relativi al mattatoio comunale, struttura ormai chiusa da mesi e non ancora affidata ad una nuova gestione dopo la scadenza della convenzione con la societa’ che l’ha gestita fino al 2015. Lo hanno annunciato il presidente dell’organismo di controllo, Filippo Di Giovanni e il consigliere comunale Luigi Febo, entrambi del Pd, il capogruppo del Movimento 5 stelle Ottavio Argenio, il capogruppo di Giustizia sociale Bruno Di Paolo ed Enrico Raimondi, capogruppo de L’altra Chieti. Secondo i consiglieri pur essendoci negli uffici comunali molti documenti riguardanti le vicende del mattatoio, alla Commissione ad oggi viene impedito di svolgere il proprio lavoro, e cosi’ e’ stato fino a questa mattina quando l’organismo si e’ riunito di nuovo ma senza poter disporre della documentazione richiesta. Di qui la denuncia che verra’ inoltrata ma anche ulteriori iniziative: ”Una volta acquista la documentazione – ha detto Di Giovanni – valuteremo se trasmettere le carte alla Procura perche’ valuti, se oltre all’omissione, ci sono altri profili”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Parco regionale Sirente Velino, le attività di rilancio

“Un salto di qualità importante che pone il Parco in una dinamica completamente diversa dove …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *