Coronavirus, in Abruzzo tutti i dipendenti della Regione in smart working

 L’Abruzzo è l’ente regionale che ha tutti dipendenti in smart working, seguita a stretto giro dalla regione Lazio con il 96,6%, ma percentuali alte riguardano anche la Lombardia (88,7%) e le Marche (83,5%) a fronte di una media del personale delle Regioni in lavoro agile del 68,5%. A rilevarlo è il Dipartimento della Funzione pubblica guidato dal ministro Fabiana Dadone che ha attivato il monitoraggio sullo smart working e oggi comunica sul sito i primi dati provenienti dalle Regioni italiane aggiornati a ieri. “Numeri ancora in divenire e tuttavia molto incoraggianti, – commentano dalla Funzione pubblica – perché danno conto dell’enorme sforzo profuso dalla macchina dello Stato per rispondere alle sfide imposte dall’emergenza sanitaria, costruendo al tempo stesso la Pa che avremo nel futuro”. Tutte le pubbliche amministrazioni si stanno muovendo rapidamente per mettere in atto la norma del decreto ‘Cura Italia’ che prevede il lavoro agile quale modalità organizzativa ordinaria, a fronte dell’emergenza Coronavirus

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Audizione del Garante per l’Infanzia dell’Abruzzo in Commissione Parlamentare

Si è tenuta nei giorni scorsi l’audizione della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *