Crisi in Regione, le reazioni

Non si sono fatte attendere le reazioni dopo le dichiarazioni di Andrea Gerosolimo e Donato Di Matteo che hanno rimesso le deleghe al Presidente D’Alfonso. 

Paolucci: nessuna soluzione esclusa

“Prendiamo atto delle decisioni degli assessori Andrea Gerosolimo e Donato Di Matteo. E’ chiaro che il voto del 4 marzo richiede un’analisi approfondita per concordare cosa e’ necessario fare, senza escludere alcuna soluzione”. Cosi’ la Regione Abruzzo, in una nota a firma dell’assessore regionale alla programmazione economica, Silvio Paolucci, in merito alle dimissioni dei due suoi colleghi nella Giunta di Luciano D’Alfonso (Pd). Donato Di Matteo, nel Pd fino al 1° febbraio quando si stacco’ dal partito per aderire a Regione Facile, e Andrea Gerosolimo (Abruzzo Civico), hanno rimesso il mandato nelle mani del governatore d’Abruzzo spiegando la loro decisione con il crollo di consensi alle elezioni politiche dello scorso 4 marzo. Elezioni che hanno sancito l’elezione al Senato del presidente della Regione

 

Rapino e Camillo D’Alessandro: la richiesta di azzeramento della giunta è irricevibile

Il segretario regionale Pd Abruzzo Marco Rapino e Camillo D’Alessandro, coordinatore della maggioranza di centrosinistra in consiglio regionale e neo eletto al Parlamento, intervengono circa la richiesta di azzeramento della giunta avanzata da Donato Di Matteo e Andrea Gerosolimo.

“La richiesta di azzeramento della giunta è irricevibile, sia sul piano istituzionale che sul piano politico – dichiara Rapino -. La discussione interna alla maggioranza è necessaria e nelle prossime ore incontreremo i nostri alleati. Se il passaggio di rimettere il mandato è un passo per discutere il rilancio dell’azione di governo siamo disponibili ad un confronto vero. Il PD ritiene che, prima della politica, prevalga il dovere di governare rispettando il mandato dei nostri elettori”.

“Trovo singolare la richiesta di azzeramento della giunta – dichiara D’Alessandro -. Mi chiedo cosa c’entra la giunta e il lavoro che c’è da fare con posizioni che hanno il sapore del mettere le mani avanti, come se il consenso o il dissenso nei confronti dell’esecutivo regionale non li riguardasse direttamente, non riguardasse due componenti della giunta. Al di là della singolarità, è straordinario il tempismo. Invito i due assessori ad essere all’altezza dei momenti che in politica si vivono, quando si vince, ma soprattutto quando ci sono le difficoltà. Che, in ogni caso, riguardano tutti, compresi loro”.

Febbo: Giunta D’Alfonso al capolinea

“Che la Giunta D’Alfonso fosse arrivato al capolinea lo avevamo capito da tempo. Quello che non potevamo mai immaginare e’ invece questa frantumazione immediata dell’esecutivo dove viene scaricato completamente ed in maniera brutale il presidente all’indomani di queste elezioni Politiche. Il governo regionale da oggi e’ tecnicamente finito”. Cosi’ in una nota il consigliere di Forza Italia, Mauro Febbo, in merito alle dimissioni dei due assessori della Giunta D’Alfonso, Andrea Gerosolimo e Donato Di Matteo. “Si e’ concluso definitivamente il ciclo di D’Alfonso. Il centrosinistra – afferma Febbo – ha fallito. Con senso di responsabilita’ si dia immediatamente la voce agli abruzzesi per ridare una dignita’ politica all’Abruzzo ed un Governo capace di governare. Il centrodestra e’ gia’ pronto”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Audizione del Garante per l’Infanzia dell’Abruzzo in Commissione Parlamentare

Si è tenuta nei giorni scorsi l’audizione della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *