Elezioni Pescara, Costantini: partire dalla difesa del fiume e del mare

 “Dalla difesa del fiume e del mare la prossima amministrazione dovra’ partire per costruire il suo futuro. Il mare non e’ solo importante per Pescara: il mare e’ Pescara. Vuol dire qualita’ ambientale, economia, turismo, benessere ed e’ necessario ogni sforzo per far si’ che rappresenti uno dei volani della Pescara del futuro, che riappropriandosi del suo mare potra’ sviluppare tutte le sue potenzialita’ e diventare la capitale del medio Adriatico”. Lo afferma il candidato sindaco di Pescara per il polo civico ‘Faremo Grande Pescara’, Carlo Costantini, illustrando uno dei punti del programma della sua coalizione, in vista del voto del 26 maggio.

“Occorre migliorare la depurazione e, al tempo stesso, imporre ai Comuni a monte di Pescara di intervenire con fermezza sui loro impianti di depurazione e su eventuali scarichi abusivi. C’e’ bisogno di una intensa sinergia tra tutti gli enti locali coinvolti – aggiunge il candidato sindaco – consapevoli che quello che si vuole raggiungere e’ un obiettivo comune, per il miglioramento della qualita’ della vita di tutti i territori. Bisogna sfruttare le risorse esistenti e reperirne di nuove. Un contributo ad un progetto di vasta portata puo’ arrivare anche dai nuovi strumenti tecnologici a disposizione: oggi, ad esempio, un semplice drone ci consentirebbe di monitorare il fiume, di individuare chi inquina e di intervenire immediatamente”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Provincia di Chieti, Filippo Paolini è il candidato del centrodestra

E’ Filippo Paolini, sindaco di Lanciano, il candidato del centrodestra per la presidenza della Provincia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *