Ferrovia Pescara – Roma, D’Alfonso: quattro i punti di forza per l’investimento

 “Per realizzare la velocizzazione della Pescara-Roma ferroviaria, abbiamo quattro punti di forza: il primo è che questo investimento è scritto negli atti di rilievo della programmazione nazionale; il secondo, ci sono le risorse economiche progressive che occorrono per dare copertura alle attività di cantiere; terzo, ci sono i poteri straordinari coincidenti con la figura del commissario realizzatore; quarto ci sono procedure dedicate riguardo al pronunciamento del Comitato VIA e il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici”. E’ quanto dichiara in una nota Luciano D’Alfonso, deputato e già presidente della Regione Abruzzo, intervenuto ieri al Consiglio comunale straordinario ad Avezzano sulla ferrovia Pescara-Roma. D’Alfonso invita la Regione a utilizzare come attuativo il modello Masterplan, cioè ad anticipare un 40% dell’importo, sotto forma di anticipo, come se fosse un fondo di rotazione per evitare che le originarie disponibilità per l’infrastruttura Pescara-Roma non si fermino quando quelle sono già state utilizzate”. Aggiunge D’Alfonso: “La Regione, dal canto suo, ha il dovere di evidenziare questa grande opera infrastrutturale come la sola in grado di far nascere le ‘Città elettive’: la Pescara-Sulmona, la Sulmona-Avezzano e la Avezzano-Roma. La ferroviarizzazione è il ritorno alla modernità per la qualità della vita di chi si sposta e per la liberazione dell’aria dall’inquinamento. Mettiamoci insieme su questa importante partita”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cipess, fondi per la ricostruzione del Conservatorio Casella all’Aquila

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (CIPESS), presieduto dal Vice …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *